- Divorzi e separazioni economici e veloci: prezzi trasparenti e ricorso pronto in sole 24h!

- Divorzia comodamente da casa tua: basta una firma davanti all'avvocato!

- Specializzati in contratti di convivenza, unioni civili e coppie di fatto!

I nostri servizi

SEPARAZIONE E DIVORZIO BREVE IN COMUNE

CONDIZIONI: possibile solo in caso di consenso dei coniugi che non abbiano figli minori o figli maggiorenni non economicamente autosufficienti o figli disabili ed il cui accordo non contenga patti di trasferimento patrimoniale.
NOVITÀ: divorzio in Comune a Milano anche per procura: non occorre la presenza fisica dei coniugi in Comune! Divorzi comodamente da casa tua!
*IMPEGNO CONIUGI: solo firma ricorso.

A Coniuge

€ 190

Richiedi informazioni

SEPARAZIONE E DIVORZIO BREVE CON NEGOZIAZIONE ASSISTITA

CONDIZIONI: qualora ci sia consenso tra i coniugi e siano presenti figli e/o patti di trasferimento patrimoniale.
SVOLGIMENTO: i coniugi dovranno solo sottoscrivere un accordo che verrà depositato dagli avvocati presso la Procura della Repubblica competente. Una volta autorizzato dal Pubblico Ministero, l'accordo verrà trasmesso immediatamente al Comune ove si è celebrato il matrimonio per le trascrizioni di legge.
*IMPEGNO CONIUGI: solo firma ricorso.

A Coniuge

€ 290

Richiedi informazioni

SEPARAZIONE E DIVORZIO IN TRIBUNALE CON PROCEDURA ORDINARIA

CONDIZIONI: qualora siano presenti figli e/o patti di trasferimento patrimoniale.
*IMPEGNO CONIUGI: firma ricorso e comparizione di entrambi in udienza.

A Coniuge

€ 490

Richiedi informazioni

UNIONI CIVILI OMOSESSUALI E CONVIVENZA

La figura dei contratti di convivenza è una delle novità più rilevanti della legge sulle unioni civili e sulle convivenze di fatto, la legge 20 maggio 2016, n.76, nota come “Legge Cirinnà” la quale prescrive che il contratto debba essere redatto in forma scritta, a pena di nullità, con atto pubblico o scrittura privata, con sottoscrizione autenticata da un notaio o da un avvocato, i quali ne devono attestare la conformità alle norme imperative e all’ordine pubblico.
Una volta stipulato il contratto di convivenza, ai fini di renderlo opponibile ai terzi, il notaio o l’avvocato che ha autenticato l’atto provvederà entro i successivi dieci giorni a trasmetterne copia al Comune di residenza dei conviventi, al fine dell’iscrizione del contratto stesso nei registri dell’anagrafe nei quali è registrata la convivenza.
Può aversi anche risoluzione del contratto a seguito di recesso unilaterale che deve essere esercitato attraverso una dichiarazione ricevuta da un notaio o da un avvocato.

A Coniuge

€ 290

Richiedi informazioni

Contattaci! Per qualsiasi informazione


Ho letto e accetto Termini e Condizioni di questo sito web